AIRONE EXTRA

Anticrittogamico rameico.

Caratteristiche

numero di registrazione: 7911 (23/04/1990)

classificazione CLP:
  • GHS05-A
  • GHS07-A
  • GHS09-A
  • PERICOLO

formulazione: GRANULI IDRODISPERSIBILI

Composizione
  • Rame - idrossido di rame 20% (= 0g/L)
  • Rame - ossicloruro di rame 10% (= 0g/L)
Registrazioni
Accordion content goes here.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Maculatura batterica (Xanthomonas campestris (=vesicatoria) pv. vesicatoria) (Xanthomonas campestris pv. vesicatoria, Xanthomonas vesicatoria pv. vesicatoria)
    Dose su ettaro:1,5 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Applicare il preparato, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità) e ripetendoli preferibilmente ogni 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all'anno.
  • Marciume nero (Xanthomonas campestris) (Xanthomonas campestris)
    Dose su ettaro:1,5 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Applicare il preparato, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità) e ripetendoli preferibilmente ogni 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all'anno.
  • Midollo nero (Pseudomonas corrugata)
    Dose su ettaro:1,5 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Applicare il preparato, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità) e ripetendoli preferibilmente ogni 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all'anno.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro (Phytophthora infestans)
    Dose su ettaro:1,5 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Applicare il preparato, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità) e ripetendoli preferibilmente ogni 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all'anno.
  • Picchiettatura batterica (Pseudomonas syringae pv. tomato)
    Dose su ettaro:1,5 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Applicare il preparato, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità) e ripetendoli preferibilmente ogni 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi o Lebbra (Colletotrichum gloeosporioides)
    Dose su ettolitro:150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg Note: Intervenire in primavera e durante il periodo autunnale al dosaggio indicato. Rispettare un dosaggio massimo di 3 kg/ha ed il numero massimo di 4 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno.
  • Cicloconio o occhio di pavone (Venturia oleagina, Spilocaea oleaginea, Cycloconium oleaginum)
    Dose su ettolitro:150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg Note: Intervenire in primavera e durante il periodo autunnale al dosaggio indicato. I trattamenti contro l'avversità hanno effetto di contenimento anche su fumaggine, piombatura e rogna. Rispettare un dosaggio massimo di 3 kg/ha ed il numero massimo di 4 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno.
  • Fumaggine dell'Olivo (Capnodium elaeophilum ed altri)
    Dose su ettolitro:150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg Note: Intervenire in primavera e durante il periodo autunnale al dosaggio indicato. I trattamenti contro l'occhio di pavone hanno effetto di contenimento anche sull'avversità. Rispettare un dosaggio massimo di 3 kg/ha ed il numero massimo di 4 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno.
  • Lebbra delle olive (Colletotrichum gloeosporioides (Lebbra delle olive))
    Dose su ettolitro:150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg Note: Intervenire in primavera e durante il periodo autunnale al dosaggio indicato. Rispettare un dosaggio massimo di 3 kg/ha ed il numero massimo di 4 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno.
  • Lebbra delle olive (Gloeosporium olivarum) (Gloeosporium olivarum)
    Dose su ettolitro:150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg Note: Intervenire in primavera e durante il periodo autunnale al dosaggio indicato. Rispettare un dosaggio massimo di 3 kg/ha ed il numero massimo di 4 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno.
  • Piombatura dell'Olivo (Pseudocercospora cladosporioides, Cercospora cladosporioides, Mycocentrospora cladosporioides)
    Dose su ettolitro:150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg Note: Intervenire in primavera e durante il periodo autunnale al dosaggio indicato. I trattamenti contro l'occhio di pavone hanno effetto di contenimento anche sull'avversità. Rispettare un dosaggio massimo di 3 kg/ha ed il numero massimo di 4 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno.
  • Rogna dell'Olivo (Pseudomonas savastanoi)
    Dose su ettolitro:150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg Note: Intervenire in primavera e durante il periodo autunnale al dosaggio indicato. I trattamenti contro l'occhio di pavone hanno effetto di contenimento anche sull'avversità. Rispettare un dosaggio massimo di 3 kg/ha ed il numero massimo di 4 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno.
  • Rogna dell'Olivo (Pseudomonas syringae subsp. Savastanoi) (Pseudomonas syringae subsp. savastanoi)
    Dose su ettolitro:150 g/hl
    Intervallo di sicurezza: 14 gg Note: Intervenire in primavera e durante il periodo autunnale al dosaggio indicato. I trattamenti contro l'occhio di pavone hanno effetto di contenimento anche sull'avversità. Rispettare un dosaggio massimo di 3 kg/ha ed il numero massimo di 4 trattamenti all'anno. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Avvizzimento batterico del Pomodoro (Ralstonia (Pseudomonas) solanacearum)
    Dose su ettaro:1,5 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 10 gg Note: Applicare il preparato, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità) e ripetendoli preferibilmente ogni 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all'anno. Su pomodoro da consumo fresco, rispettare un intervallo di sicurezza di 3 giorni; mentre per pomodoro da industria l'intervallo si alzerà a 10 giorni.
  • Cancro batterico del Pomodoro (Clavibacter michiganensis subsp. michiganensis)
    Dose su ettaro:1,5 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 10 gg Note: Applicare il preparato, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità) e ripetendoli preferibilmente ogni 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all'anno. Su pomodoro da consumo fresco, rispettare un intervallo di sicurezza di 3 giorni; mentre per pomodoro da industria l'intervallo si alzerà a 10 giorni.
  • Maculatura batterica (Xanthomonas campestris (=vesicatoria) pv. vesicatoria) (Xanthomonas campestris pv. vesicatoria, Xanthomonas vesicatoria pv. vesicatoria)
    Dose su ettaro:1,5 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 10 gg Note: Applicare il preparato, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità) e ripetendoli preferibilmente ogni 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all'anno. Su pomodoro da consumo fresco, rispettare un intervallo di sicurezza di 3 giorni; mentre per pomodoro da industria l'intervallo si alzerà a 10 giorni.
  • Midollo nero (Pseudomonas corrugata)
    Dose su ettaro:1,5 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 10 gg Note: Applicare il preparato, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità) e ripetendoli preferibilmente ogni 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all'anno. Su pomodoro da consumo fresco, rispettare un intervallo di sicurezza di 3 giorni; mentre per pomodoro da industria l'intervallo si alzerà a 10 giorni.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro (Phytophthora infestans)
    Dose su ettaro:1,5 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 10 gg Note: Applicare il preparato, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità) e ripetendoli preferibilmente ogni 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all'anno. Su pomodoro da consumo fresco, rispettare un intervallo di sicurezza di 3 giorni; mentre per pomodoro da industria l'intervallo si alzerà a 10 giorni.
  • Picchiettatura batterica (Pseudomonas syringae pv. tomato)
    Dose su ettaro:1,5 kg/Ha
    Intervallo di sicurezza: 10 gg Note: Applicare il preparato, seguendo i dosaggi ed i volumi indicati, iniziando i trattamenti alla comparsa delle condizioni favorevoli alle infezioni (piogge, bagnature, elevata umidità) e ripetendoli preferibilmente ogni 7-8 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno. Effettuare al massimo 6 trattamenti all'anno. Su pomodoro da consumo fresco, rispettare un intervallo di sicurezza di 3 giorni; mentre per pomodoro da industria l'intervallo si alzerà a 10 giorni.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Marciume nero degli acini (Guignardia bidwellii)
    Dose su ettaro:1-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro:100-150 g/hl

    Intervallo di sicurezza: 21 gg Note: Applicare il prodotto intervenendo preventivamente (nel periodo compreso tra il germogliamento e il viraggio di colore degli acini) al dosaggio indicato, ripetendo i trattamenti ogni 7-8 giorni. Utilizzare la dose più alta nel caso di elevata pressione infettiva o condizioni atmosferiche particolarmente piovose. Su forme di allevamento espanse (es. pergole e tendoni) non superare la dose di 2 kg/ha indipendentemente dai volumi d'acqua utilizzati. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno. Non effettuare più di 10 trattamenti all'anno.
  • Peronospora della Vite (Plasmopara viticola)
    Dose su ettaro:1-1,5 kg/Ha
    Dose su ettolitro:100-150 g/hl

    Intervallo di sicurezza: 21 gg Note: Applicare il prodotto intervenendo preventivamente (nel periodo compreso tra il germogliamento e il viraggio di colore degli acini) al dosaggio indicato, ripetendo i trattamenti ogni 7-8 giorni. Utilizzare la dose più alta nel caso di elevata pressione infettiva o condizioni atmosferiche particolarmente piovose. Su forme di allevamento espanse (es. pergole e tendoni) non superare la dose di 2 kg/ha indipendentemente dai volumi d'acqua utilizzati. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l’esposizione per gli organismi non bersaglio, tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l’applicazione cumulativa di 28 kg di rame per ettaro nell’arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg di rame per ettaro all’ anno. Non effettuare più di 10 trattamenti all'anno.
  • Escoriosi (Phomopsis viticola)

    Intervallo di sicurezza: 21 gg Note: Azione collaterale.
altri agrofarmaci
chiedi più informazioni

Scopri il catalogo 2023

Scarica il catalogo

credits - Moga Studio

starchevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram