AIRONE LIQUIDO

Anticrittogamico rameico.

Caratteristiche

numero di registrazione: 15251 (14/12/2011)

classificazione CLP:
  • ATTENZIONE
  • GHS09-A

formulazione: SOSPENSIONE CONCENTRATA

Composizione
  • Rame - idrossido di rame 10% (= 136g/L)
  • Rame - ossicloruro di rame 10% (= 136g/L)
Registrazioni
Accordion content goes here.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora destructor)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Trattare alle dosi indicate con applicazioni intervallate di 7 giorni a partire dalla quarta foglia sino al 70% delle dimensioni finali della “testa” (stadio di applicazione BBCH 14-47). Effettuare dalle 3 alle 6 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico (Pseudomonas fluorescens)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cancro batterico da pseudomonas (Pseudomonas syringae)
    Dose su ettolitro:0,6-0,7 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. E' importante anche tenere conto delle precipitazioni. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico delle Drupacee (Xanthomonas campestris p.v. pruni) (Xanthomonas campestris p.v. pruni)
    Dose su ettolitro:0,6-0,7 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare un intervallo tra i trattamenti di 7-14 giorni e tenere conto della frequenza delle precipitazioni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Gommosi parassitaria (Stigmina carpophila)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. E' importante anche tenere conto delle precipitazioni. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica del Susino (Xanthomonas pruni)
    Dose su ettolitro:0,6-0,7 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare un intervallo tra i trattamenti di 7-14 giorni e tenere conto della frequenza delle precipitazioni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole (Monilia fructigena)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. E' importante anche tenere conto delle precipitazioni. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Monilinia e Monilia laxa e fructigena)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. E' importante anche tenere conto delle precipitazioni. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Monilinia laxa)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. E' importante anche tenere conto delle precipitazioni. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi delle Insalate (Marssonina panattoniana)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cercosporiosi delle Insalate (Cercospora longissima)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria (Pseudomonas cichorii)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Bremia lactucae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Allupatura (Phytophthora citrophthora, Phytophthora nicotianae)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi o Lebbra (Colletotrichum gloeosporioides)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico degli Agrumi (Xanthomonas citri)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggine degli Agrumi (Capnodium citri)

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Ruggine dell'Asparago (Puccinia asparagi)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 2-4. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Azione collaterale, trattamenti limitati al periodo dopo la raccolta dei turioni.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Azione collaterale, trattamenti limitati al periodo dopo la raccolta dei turioni.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cercospora della Barbabietola (Cercospora beticola)
    Dose su ettaro:3,5-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,6 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire al dosaggio indicato non appena si verificano le condizioni dalla nona foglia sino al 90% di copertura del terreno (BBCH 19-49) ad intervalli di 14-20 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Bietola da foglia e da costa (Peronospora farinosa f. sp. Betae)
    Dose su ettaro:3,5-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,6 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire al dosaggio indicato non appena si verificano le condizioni dalla nona foglia sino al 90% di copertura del terreno (BBCH 19-49) ad intervalli di 14-20 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ruggine della Barbabietola (Uromyces betae)
    Dose su ettaro:3,5-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,6 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire al dosaggio indicato non appena si verificano le condizioni dalla nona foglia sino al 90% di copertura del terreno (BBCH 19-49) ad intervalli di 14-20 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi delle Insalate (Marssonina panattoniana)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cercosporiosi delle Insalate (Cercospora longissima)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria (Pseudomonas cichorii)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Bremia lactucae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Allupatura (Phytophthora citrophthora, Phytophthora nicotianae)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi o Lebbra (Colletotrichum gloeosporioides)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico degli Agrumi (Xanthomonas citri)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggine degli Agrumi (Capnodium citri)

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Ascochitosi o macchia fogliare (Ascocyta hortorum)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 2-4. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Bremia lactucae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 2-4. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Ascochitosi o macchia fogliare (Ascocyta hortorum)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 2-4. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Bremia lactucae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 2-4. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Fersa o seccume del Castagno (Mycosphaerella maculiformis)
    Dose su ettolitro:0,45-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Trattare alla dose di 0,6 l/hl nel periodo autunno-invernale. Trattare alla dose di 0,45-0,55 l/hl nel periodo primaverile-estivo. Numero di applicazioni 1-3. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Alternariosi del Cavolo (Alternaria brassicae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Pseudomonas syringae pv. Lachrymans)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero (Xanthomonas campestris) (Xanthomonas campestris)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Crucifere (Peronospora brassicae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ruggine bianca delle Crucifere (Albugo candida)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Alternariosi del Cavolo (Alternaria brassicae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Pseudomonas syringae pv. Lachrymans)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero (Xanthomonas campestris) (Xanthomonas campestris)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Crucifere (Peronospora brassicae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ruggine bianca delle Crucifere (Albugo candida)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Pseudoperonospora cubensis)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Pseudomonas syringae pv. Lachrymans)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in serra
Parassiti
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Pseudoperonospora cubensis)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Pseudomonas syringae pv. Lachrymans)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Allupatura (Phytophthora citrophthora, Phytophthora nicotianae)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi o Lebbra (Colletotrichum gloeosporioides)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico degli Agrumi (Xanthomonas citri)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggine degli Agrumi (Capnodium citri)

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Bolla del Pesco (Taphrina deformans, Exoascus deformans)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale tenendo conto della frequenza delle precipitazioni. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico da pseudomonas (Pseudomonas syringae)
    Dose su ettolitro:0,6-0,7 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico delle Drupacee (Xanthomonas campestris p.v. pruni) (Xanthomonas campestris p.v. pruni)
    Dose su ettolitro:0,6-0,7 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.
  • Maculatura batterica del Susino (Xanthomonas pruni)
    Dose su ettolitro:0,6-0,7 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.
  • Marciume bruno delle nocciole (Monilia fructigena)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale tenendo conto della frequenza delle precipitazioni. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume del colletto (Phytophthora cactorum)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale tenendo conto della frequenza delle precipitazioni. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume o gommosi del colletto (Phytophthora citrophthora - Ph. spp)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale tenendo conto della frequenza delle precipitazioni. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Monilinia e Monilia laxa e fructigena)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale tenendo conto della frequenza delle precipitazioni. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Monilinia laxa)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale tenendo conto della frequenza delle precipitazioni. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Alternariosi del Cavolo (Alternaria brassicae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Pseudomonas syringae pv. Lachrymans)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero (Xanthomonas campestris) (Xanthomonas campestris)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora delle Crucifere (Peronospora brassicae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ruggine bianca delle Crucifere (Albugo candida)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora destructor)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Trattare alle dosi indicate con applicazioni intervallate di 7 giorni a partire dalla quarta foglia sino al 70% delle dimensioni finali della “testa” (stadio di applicazione BBCH 14-47). Effettuare dalle 3 alle 6 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico (Pseudomonas fluorescens)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cancro corticale (Seiridium cardinale)
    Dose su ettaro:2,4-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,4 l/Hl

    Intervallo di sicurezza: non necessario gg Note: Intervenire alla dose indicata quando le condizioni sono favorevoli allo sviluppo della malattia e ripeterli secondo necessità. Numero di applicazioni 2-3. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Allupatura (Phytophthora citrophthora, Phytophthora nicotianae)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi o Lebbra (Colletotrichum gloeosporioides)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico degli Agrumi (Xanthomonas citri)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggine degli Agrumi (Capnodium citri)

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Pseudoperonospora cubensis)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Pseudomonas syringae pv. Lachrymans)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in serra
Parassiti
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Pseudoperonospora cubensis)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Pseudomonas syringae pv. Lachrymans)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cancro batterico da pseudomonas (Pseudomonas syringae)
    Dose su ettolitro:0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose indicata con un numero di applicazioni che va da 3 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole (Monilia fructigena)
    Dose su ettolitro:0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose indicata con un numero di applicazioni che va da 3 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Monilinia e Monilia laxa e fructigena)
    Dose su ettolitro:0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose indicata con un numero di applicazioni che va da 3 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Monilinia laxa)
    Dose su ettolitro:0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose indicata con un numero di applicazioni che va da 3 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura del Melo (Venturia inaequalis, Fusicladium dendriticum, Fusicladium eriobotryae, Fusicladium pyracanthae, Cladosporium dendriticum, Endostigme inaequalis, Fusicladium pomi, Spilosticta inaequalis)
    Dose su ettolitro:0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose indicata con un numero di applicazioni che va da 3 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi (Antracnosi)
    Dose su ettaro:1,5-2 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,25 l/hl

    Intervallo di sicurezza: non necessario gg Note: Effettuare 7 trattamenti alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Batteriosi (Batteriosi)
    Dose su ettaro:1,5-2 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,25 l/hl

    Intervallo di sicurezza: non necessario gg Note: Effettuare 7 trattamenti alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cercospore (Cercospore)
    Dose su ettaro:1,5-2 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,25 l/hl

    Intervallo di sicurezza: non necessario gg Note: Effettuare 7 trattamenti alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospore (Peronospore)
    Dose su ettaro:1,5-2 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,25 l/hl

    Intervallo di sicurezza: non necessario gg Note: Effettuare 7 trattamenti alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ruggini (Ruggini)
    Dose su ettaro:1,5-2 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,25 l/hl

    Intervallo di sicurezza: non necessario gg Note: Effettuare 7 trattamenti alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in serra
Parassiti
  • Antracnosi (Antracnosi)
    Dose su ettaro:1,5-2 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,25 l/hl

    Intervallo di sicurezza: non necessario gg Note: Effettuare 7 trattamenti alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Batteriosi (Batteriosi)
    Dose su ettaro:1,5-2 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,25 l/hl

    Intervallo di sicurezza: non necessario gg Note: Effettuare 7 trattamenti alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cercospore (Cercospore)
    Dose su ettaro:1,5-2 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,25 l/hl

    Intervallo di sicurezza: non necessario gg Note: Effettuare 7 trattamenti alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospore (Peronospore)
    Dose su ettaro:1,5-2 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,25 l/hl

    Intervallo di sicurezza: non necessario gg Note: Effettuare 7 trattamenti alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ruggini (Ruggini)
    Dose su ettaro:1,5-2 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,25 l/hl

    Intervallo di sicurezza: non necessario gg Note: Effettuare 7 trattamenti alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Maculatura angolare della Fragola (Xanthomonas fragariae)
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e alla ripresa vegetativa alla dose indicata effettuando 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura rosso-bruna (Diplocarpon earliana, Marssonina fragariae)
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e alla ripresa vegetativa alla dose indicata effettuando 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Vaiolatura della Fragola (Mycosphaerella fragariae)
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare trattamenti autunno-invernali e alla ripresa vegetativa alla dose indicata effettuando 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Bremia lactucae)
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Trattare alla dose indicata allo stadio di applicazione BBCH 13-TC. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Allupatura (Phytophthora citrophthora, Phytophthora nicotianae)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi o Lebbra (Colletotrichum gloeosporioides)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico degli Agrumi (Xanthomonas citri)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggine degli Agrumi (Capnodium citri)

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi delle Insalate (Marssonina panattoniana)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cercosporiosi delle Insalate (Cercospora longissima)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria (Pseudomonas cichorii)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Bremia lactucae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Allupatura (Phytophthora citrophthora, Phytophthora nicotianae)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi o Lebbra (Colletotrichum gloeosporioides)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico degli Agrumi (Xanthomonas citri)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggine degli Agrumi (Capnodium citri)

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cancro batterico da pseudomonas (Pseudomonas syringae)
    Dose su ettolitro:0,6-0,7 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. E' importante anche tenere conto delle precipitazioni. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico delle Drupacee (Xanthomonas campestris p.v. pruni) (Xanthomonas campestris p.v. pruni)
    Dose su ettolitro:0,6-0,7 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare un intervallo tra i trattamenti di 7-14 giorni e tenere conto della frequenza delle precipitazioni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Corineo o vaiolatura (Coryneum beijerinckii, Stigmina carpophila, Wilsonomyces carpophilus)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. E' importante anche tenere conto delle precipitazioni. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Gommosi parassitaria (Stigmina carpophila)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. E' importante anche tenere conto delle precipitazioni. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica del Susino (Xanthomonas pruni)
    Dose su ettolitro:0,6-0,7 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare un intervallo tra i trattamenti di 7-14 giorni e tenere conto della frequenza delle precipitazioni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole (Monilia fructigena)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. E' importante anche tenere conto delle precipitazioni. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Monilinia e Monilia laxa e fructigena)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. E' importante anche tenere conto delle precipitazioni. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Monilinia laxa)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti allo stadio BBCH 93-97 (da inizio a fine caduta foglie) alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. E' importante anche tenere conto delle precipitazioni. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Alternaria (Alternaria alternata) (Alternaria alternata)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 l/ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Alternariosi delle Solanacee (Alternaria porri f. sp. solani)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 l/ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica (Xanthomonas campestris (=vesicatoria) pv. vesicatoria) (Xanthomonas campestris pv. vesicatoria, Xanthomonas vesicatoria pv. vesicatoria)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 l/ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro (Phytophthora infestans)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 l/ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Picchiettatura batterica (Pseudomonas syringae pv. tomato)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 l/ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in serra
Parassiti
  • Alternaria (Alternaria alternata) (Alternaria alternata)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 l/ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Alternariosi delle Solanacee (Alternaria porri f. sp. solani)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 l/ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica (Xanthomonas campestris (=vesicatoria) pv. vesicatoria) (Xanthomonas campestris pv. vesicatoria, Xanthomonas vesicatoria pv. vesicatoria)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 l/ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro (Phytophthora infestans)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 l/ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Picchiettatura batterica (Pseudomonas syringae pv. tomato)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 l/ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi delle Insalate (Marssonina panattoniana)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cercosporiosi delle Insalate (Cercospora longissima)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria (Pseudomonas cichorii)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Bremia lactucae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cancro batterico da pseudomonas (Pseudomonas syringae)
    Dose su ettolitro:0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose indicata con un numero di applicazioni che va da 3 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole (Monilia fructigena)
    Dose su ettolitro:0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose indicata con un numero di applicazioni che va da 3 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Monilinia e Monilia laxa e fructigena)
    Dose su ettolitro:0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose indicata con un numero di applicazioni che va da 3 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Monilinia laxa)
    Dose su ettolitro:0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose indicata con un numero di applicazioni che va da 3 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura del Melo (Venturia inaequalis, Fusicladium dendriticum, Fusicladium eriobotryae, Fusicladium pyracanthae, Cladosporium dendriticum, Endostigme inaequalis, Fusicladium pomi, Spilosticta inaequalis)
    Dose su ettolitro:0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti autunno invernali alla dose indicata con un numero di applicazioni che va da 3 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Pseudoperonospora cubensis)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Pseudomonas syringae pv. Lachrymans)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in serra
Parassiti
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Pseudoperonospora cubensis)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Pseudomonas syringae pv. Lachrymans)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi delle Insalate (Marssonina panattoniana)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cercosporiosi delle Insalate (Cercospora longissima)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria (Pseudomonas cichorii)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Bremia lactucae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cancro batterico del Nocciolo (Pseudomonas avellanae)
    Dose su ettolitro:0,45-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Trattare alla dose di 0,6 l/hl nel periodo autunno-invernale. Trattare alla dose di 0,45-0,55 l/hl nel periodo primaverile-estivo. Numero di applicazioni 1-3. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnImpiegare il prodotto a distanza di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica delle Drupacee (Xanthomonas arboricola pv. Pruni)
    Dose su ettolitro:0,45-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Trattare alla dose di 0,6 l/hl nel periodo autunno-invernale. Trattare alla dose di 0,45-0,55 l/hl nel periodo primaverile-estivo. Numero di applicazioni 1-3. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnImpiegare il prodotto a distanza di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Mal dello stacco (Cytospora corylicola)
    Dose su ettolitro:0,45-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Trattare alla dose di 0,6 l/hl nel periodo autunno-invernale. Trattare alla dose di 0,45-0,55 l/hl nel periodo primaverile-estivo. Numero di applicazioni 1-3. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnImpiegare il prodotto a distanza di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moria del Nocciolo (Pseudomonas syringae pv. avellanae)
    Dose su ettolitro:0,45-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Trattare alla dose di 0,6 l/hl nel periodo autunno-invernale. Trattare alla dose di 0,45-0,55 l/hl nel periodo primaverile-estivo. Numero di applicazioni 1-3. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnImpiegare il prodotto a distanza di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi del Noce (Gnomonia e Marssonina juglandis) (Gnomonia e Marssonina juglandis)
    Dose su ettolitro:0,45-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Trattare alla dose di 0,6 l/hl nel periodo autunno-invernale. Trattare alla dose di 0,45-0,55 l/hl nel periodo primaverile-estivo. Numero di applicazioni 1-3. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnImpiegare il prodotto a distanza di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi dell'Arachide (Ascochyta arachidis)
    Dose su ettolitro:0,35-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorevoli allo sviluppo delle malattie alla dose indicata (BBCH 13-TC). Applicare il prodotto ad intervalli di 7-15 giorni. Numero di applicazioni da 3 a 6.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora del Girasole (Plasmopara helianthi, Plasmopara halstedii)
    Dose su ettolitro:0,35-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorevoli allo sviluppo delle malattie alla dose indicata (BBCH 13-TC). Applicare il prodotto ad intervalli di 7-15 giorni. Numero di applicazioni da 3 a 6.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora dell’Arachide (Mycosphaerella berkeleyi)
    Dose su ettolitro:0,35-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire quando si sviluppano le condizioni favorevoli allo sviluppo delle malattie alla dose indicata (BBCH 13-TC). Applicare il prodotto ad intervalli di 7-15 giorni. Numero di applicazioni da 3 a 6.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cicloconio o occhio di pavone (Venturia oleagina, Spilocaea oleaginea, Cycloconium oleaginum)
    Dose su ettolitro:0,45 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare da 2 a 6 trattamenti alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnIntervenire ad intervalli di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Rogna dell'Olivo (Pseudomonas savastanoi)
    Dose su ettolitro:0,45 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare da 2 a 6 trattamenti alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnIntervenire ad intervalli di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Rogna dell'Olivo (Pseudomonas syringae subsp. Savastanoi) (Pseudomonas syringae subsp. savastanoi)
    Dose su ettolitro:0,45 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare da 2 a 6 trattamenti alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnIntervenire ad intervalli di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi delle Insalate (Marssonina panattoniana)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cercosporiosi delle Insalate (Cercospora longissima)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria (Pseudomonas cichorii)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Bremia lactucae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Alternariosi delle Solanacee (Alternaria porri f. sp. solani)
    Dose su ettaro:1,8-2,8 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,6 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Iniziare gli interventi fin dall’inizio dello sviluppo vegetativo [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] quando le condizioni sono favorevoli alla malattia e ripetendoli secondo necessità alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni, è possibile fare 3-6 applicazioni. In caso di trattamenti successivi a prodotti sistemici o citotropici impiegare la dose inferiore. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro (Phytophthora infestans)
    Dose su ettaro:1,8-2,8 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,6 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Iniziare gli interventi fin dall’inizio dello sviluppo vegetativo [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] quando le condizioni sono favorevoli alla malattia e ripetendoli secondo necessità alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni, è possibile fare 3-6 applicazioni. In caso di trattamenti successivi a prodotti sistemici o citotropici impiegare la dose inferiore. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Cancro batterico da pseudomonas (Pseudomonas syringae)
    Dose su ettolitro:0,25-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti-autunno invernali alla dose di 0,6 l/hl, trattamenti primaverili alla dose 0,25-0,4 l/hl. È possibile effettuare un numero di applicazioni che va da 2 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Colpo di fuoco batterico (Erwinia amylovora)
    Dose su ettolitro:0,25-0,4 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti autunnali-primaverili alla dose indicata con un numero di applicazioni che va da 2 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole (Monilia fructigena)
    Dose su ettolitro:0,25-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti-autunno invernali alla dose di 0,6 l/hl, trattamenti primaverili alla dose 0,25-0,4 l/hl. È possibile effettuare un numero di applicazioni che va da 2 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Monilinia e Monilia laxa e fructigena)
    Dose su ettolitro:0,25-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti-autunno invernali alla dose di 0,6 l/hl, trattamenti primaverili alla dose 0,25-0,4 l/hl. È possibile effettuare un numero di applicazioni che va da 2 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Monilinia laxa)
    Dose su ettolitro:0,25-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti-autunno invernali alla dose di 0,6 l/hl, trattamenti primaverili alla dose 0,25-0,4 l/hl. È possibile effettuare un numero di applicazioni che va da 2 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Nectria (Nectria galligena, Cylindrocarpon mali)
    Dose su ettolitro:0,22-0,25 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti autunnali-primaverili alla dose indicata con un numero di applicazioni che va da 2 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Nectria o Cancro delle Pomacee (Nectria galligena, Neonectria ditissima, Cylindrocarponmali, Cylindrocarpon heteronemum)
    Dose su ettolitro:0,22-0,25 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti autunnali-primaverili alla dose indicata con un numero di applicazioni che va da 2 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Septoriosi del Pero (Mycosphaerella sentina, S. piricola)
    Dose su ettolitro:0,25-0,4 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti primaverili alla dose indicata con un numero di applicazioni che va da 2 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Ticchiolatura del Pero (Venturia pyrina, Fusicladium pyrorum, Fusicladium virescens, Endostigme pyrina, Venturia pirina, Venturia pyrina f. sp. pyri)
    Dose su ettolitro:0,25-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: IF gg Note: Effettuare trattamenti-autunno invernali alla dose di 0,6 l/hl, trattamenti primaverili alla dose 0,25-0,4 l/hl. È possibile effettuare un numero di applicazioni che va da 2 a 5. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettando l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Bolla del Pesco (Taphrina deformans, Exoascus deformans)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 2-4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico da pseudomonas (Pseudomonas syringae)
    Dose su ettolitro:0,6-0,7 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 2-4 trattamenti da inizio a fine caduta foglie (BBCH 93-97). Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico delle Drupacee (Xanthomonas campestris p.v. pruni) (Xanthomonas campestris p.v. pruni)
    Dose su ettolitro:0,6-0,7 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 2-4 trattamenti da inizio a fine caduta foglie (BBCH 93-97). Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Corineo o vaiolatura (Coryneum beijerinckii, Stigmina carpophila, Wilsonomyces carpophilus)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 2-4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica del Susino (Xanthomonas pruni)
    Dose su ettolitro:0,6-0,7 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 2-4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole (Monilia fructigena)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 2-4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Monilinia e Monilia laxa e fructigena)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 2-4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Monilinia laxa)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 2-4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare un intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Allupatura (Phytophthora citrophthora, Phytophthora nicotianae)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi o Lebbra (Colletotrichum gloeosporioides)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico degli Agrumi (Xanthomonas citri)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggine degli Agrumi (Capnodium citri)

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Alternaria (Alternaria alternata) (Alternaria alternata)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 l/ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Alternariosi delle Solanacee (Alternaria porri f. sp. solani)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica (Xanthomonas campestris (=vesicatoria) pv. vesicatoria) (Xanthomonas campestris pv. vesicatoria, Xanthomonas vesicatoria pv. vesicatoria)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro (Phytophthora infestans)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Picchiettatura batterica (Pseudomonas syringae pv. tomato)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in serra
Parassiti
  • Alternaria (Alternaria alternata) (Alternaria alternata)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 l/ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Alternariosi delle Solanacee (Alternaria porri f. sp. solani)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura batterica (Xanthomonas campestris (=vesicatoria) pv. vesicatoria) (Xanthomonas campestris pv. vesicatoria, Xanthomonas vesicatoria pv. vesicatoria)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Patata e del Pomodoro (Phytophthora infestans)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Picchiettatura batterica (Pseudomonas syringae pv. tomato)
    Dose su ettaro:1,3-2,4 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,15-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Effettuare i trattamenti per tutto il periodo di sviluppo della coltura [BBCH 15-85 (dalla 5° foglia al 50% di frutti invaiati)] alle dosi indicate ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Allupatura (Phytophthora citrophthora, Phytophthora nicotianae)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Antracnosi o Lebbra (Colletotrichum gloeosporioides)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cancro batterico degli Agrumi (Xanthomonas citri)
    Dose su ettaro:2,7-3,7 kg/Ha
    Dose su ettolitro:0,4-0,45 l/hl

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Effettuare i trattamenti nel periodo invernale alle dosi indicate ad intervalli di 7-20 giorni, effettuando dalle 2 alle 5 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fumaggine degli Agrumi (Capnodium citri)

    Intervallo di sicurezza: TB gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi delle Insalate (Marssonina panattoniana)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cercosporiosi delle Insalate (Cercospora longissima)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria (Pseudomonas cichorii)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Bremia lactucae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi delle Insalate (Marssonina panattoniana)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cercosporiosi delle Insalate (Cercospora longissima)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria (Pseudomonas cichorii)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Bremia lactucae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi delle Insalate (Marssonina panattoniana)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Cercosporiosi delle Insalate (Cercospora longissima)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico della Cicoria (Pseudomonas cichorii)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Cineraria e della Lattuga (Bremia lactucae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Peronospora della Cipolla (Peronospora destructor)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Trattare alle dosi indicate con applicazioni intervallate di 7 giorni a partire dalla quarta foglia sino al 70% delle dimensioni finali della “testa” (stadio di applicazione BBCH 14-47). Effettuare dalle 3 alle 6 applicazioni. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. Si raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume batterico (Pseudomonas fluorescens)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Corineo o vaiolatura (Coryneum beijerinckii, Stigmina carpophila, Wilsonomyces carpophilus)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni e tenere conto della frequenza delle precipitazioni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume bruno delle nocciole (Monilia fructigena)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni e tenere conto della frequenza delle precipitazioni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Monilia (Monilinia e Monilia laxa e fructigena)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni e tenere conto della frequenza delle precipitazioni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Moniliosi delle Drupacee (Monilinia laxa)
    Dose su ettolitro:0,7-0,9 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Effettuare 4 trattamenti invernali alla dose indicata. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Rispettare l'intervallo fra i trattamenti di 7-14 giorni e tenere conto della frequenza delle precipitazioni.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Antracnosi del Tabacco (Colletothrichum nicotianae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,6 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire nell’intero sviluppo fogliare della coltura (BBCH 15-89) alle dosi indicate ad intervalli di 8-10 giorni. numero di applicazioni 2-3. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fuoco selvaggio del Tabacco (Pseudomonas tabaci)
    Dose su ettolitro:0,35-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire nell’intero sviluppo fogliare della coltura (BBCH 15-89) alle dosi indicate ad intervalli di 8-10 giorni. numero di applicazioni 2-3. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora o muffa blu del Tabacco (Peronospora tabacina)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,6 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire nell’intero sviluppo fogliare della coltura (BBCH 15-89) alle dosi indicate ad intervalli di 8-10 giorni. numero di applicazioni 2-3. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in serra
Parassiti
  • Antracnosi del Tabacco (Colletothrichum nicotianae)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,6 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire nell’intero sviluppo fogliare della coltura (BBCH 15-89) alle dosi indicate ad intervalli di 8-10 giorni. numero di applicazioni 2-3. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Fuoco selvaggio del Tabacco (Pseudomonas tabaci)
    Dose su ettolitro:0,35-0,6 l/hl
    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire nell’intero sviluppo fogliare della coltura (BBCH 15-89) alle dosi indicate ad intervalli di 8-10 giorni. numero di applicazioni 2-3. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora o muffa blu del Tabacco (Peronospora tabacina)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,6 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire nell’intero sviluppo fogliare della coltura (BBCH 15-89) alle dosi indicate ad intervalli di 8-10 giorni. numero di applicazioni 2-3. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Escoriosi (Phomopsis viticola)
    Dose su ettaro:2-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,2-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire preventivamente alla dose indicata, ripetendo il trattamento preferibilmente ogni 7-8 giorni. applicare il prodotto fino all'inizio della fioritura (BBCH 13-61) con un numero di applicazioni che va da 1 a 3, è possibile applicare anche dopo la fioritura fino al tempo di carenza (BBCH 69-PHI) con un numero di applicazioni che va da 3 a 6. Nel caso di elevata pressione infettiva o condizioni atmosferiche particolarmente piovose, può essere utile innalzare la dose a 4 kg/ha. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero degli acini (Guignardia bidwellii)
    Dose su ettaro:2-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,2-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire preventivamente alla dose indicata, ripetendo il trattamento preferibilmente ogni 7-8 giorni. applicare il prodotto fino all'inizio della fioritura (BBCH 13-61) con un numero di applicazioni che va da 1 a 3, è possibile applicare anche dopo la fioritura fino al tempo di carenza (BBCH 69-PHI) con un numero di applicazioni che va da 3 a 6. Nel caso di elevata pressione infettiva o condizioni atmosferiche particolarmente piovose, può essere utile innalzare la dose a 4 kg/ha. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Vite (Plasmopara viticola)
    Dose su ettaro:2-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,2-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire preventivamente alla dose indicata, ripetendo il trattamento preferibilmente ogni 7-8 giorni. applicare il prodotto fino all'inizio della fioritura (BBCH 13-61) con un numero di applicazioni che va da 1 a 3, è possibile applicare anche dopo la fioritura fino al tempo di carenza (BBCH 69-PHI) con un numero di applicazioni che va da 3 a 6. Nel caso di elevata pressione infettiva o condizioni atmosferiche particolarmente piovose, può essere utile innalzare la dose a 4 kg/ha. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Rossore parassitario della Vite (Pseudopeziza tracheiphila)
    Dose su ettaro:2-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,2-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire preventivamente alla dose indicata, ripetendo il trattamento preferibilmente ogni 7-8 giorni. applicare il prodotto fino all'inizio della fioritura (BBCH 13-61) con un numero di applicazioni che va da 1 a 3, è possibile applicare anche dopo la fioritura fino al tempo di carenza (BBCH 69-PHI) con un numero di applicazioni che va da 3 a 6. Nel caso di elevata pressione infettiva o condizioni atmosferiche particolarmente piovose, può essere utile innalzare la dose a 4 kg/ha. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in serra
Parassiti
  • Escoriosi (Phomopsis viticola)
    Dose su ettaro:2-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,2-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire preventivamente alla dose indicata, ripetendo il trattamento preferibilmente ogni 7-8 giorni. applicare il prodotto fino all'inizio della fioritura (BBCH 13-61) con un numero di applicazioni che va da 1 a 3, è possibile applicare anche dopo la fioritura fino al tempo di carenza (BBCH 69-PHI) con un numero di applicazioni che va da 3 a 6. Nel caso di elevata pressione infettiva o condizioni atmosferiche particolarmente piovose, può essere utile innalzare la dose a 4 kg/ha. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero degli acini (Guignardia bidwellii)
    Dose su ettaro:2-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,2-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire preventivamente alla dose indicata, ripetendo il trattamento preferibilmente ogni 7-8 giorni. applicare il prodotto fino all'inizio della fioritura (BBCH 13-61) con un numero di applicazioni che va da 1 a 3, è possibile applicare anche dopo la fioritura fino al tempo di carenza (BBCH 69-PHI) con un numero di applicazioni che va da 3 a 6. Nel caso di elevata pressione infettiva o condizioni atmosferiche particolarmente piovose, può essere utile innalzare la dose a 4 kg/ha. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Vite (Plasmopara viticola)
    Dose su ettaro:2-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,2-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire preventivamente alla dose indicata, ripetendo il trattamento preferibilmente ogni 7-8 giorni. applicare il prodotto fino all'inizio della fioritura (BBCH 13-61) con un numero di applicazioni che va da 1 a 3, è possibile applicare anche dopo la fioritura fino al tempo di carenza (BBCH 69-PHI) con un numero di applicazioni che va da 3 a 6. Nel caso di elevata pressione infettiva o condizioni atmosferiche particolarmente piovose, può essere utile innalzare la dose a 4 kg/ha. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Rossore parassitario della Vite (Pseudopeziza tracheiphila)
    Dose su ettaro:2-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,2-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire preventivamente alla dose indicata, ripetendo il trattamento preferibilmente ogni 7-8 giorni. applicare il prodotto fino all'inizio della fioritura (BBCH 13-61) con un numero di applicazioni che va da 1 a 3, è possibile applicare anche dopo la fioritura fino al tempo di carenza (BBCH 69-PHI) con un numero di applicazioni che va da 3 a 6. Nel caso di elevata pressione infettiva o condizioni atmosferiche particolarmente piovose, può essere utile innalzare la dose a 4 kg/ha. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Escoriosi (Phomopsis viticola)
    Dose su ettaro:2-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,2-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire preventivamente alla dose indicata, ripetendo il trattamento preferibilmente ogni 7-8 giorni. applicare il prodotto fino all'inizio della fioritura (BBCH 13-61) con un numero di applicazioni che va da 1 a 3, è possibile applicare anche dopo la fioritura fino al tempo di carenza (BBCH 69-PHI) con un numero di applicazioni che va da 3 a 6. Nel caso di elevata pressione infettiva o condizioni atmosferiche particolarmente piovose, può essere utile innalzare la dose a 4 kg/ha. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Marciume nero degli acini (Guignardia bidwellii)
    Dose su ettaro:2-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,2-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire preventivamente alla dose indicata, ripetendo il trattamento preferibilmente ogni 7-8 giorni. applicare il prodotto fino all'inizio della fioritura (BBCH 13-61) con un numero di applicazioni che va da 1 a 3, è possibile applicare anche dopo la fioritura fino al tempo di carenza (BBCH 69-PHI) con un numero di applicazioni che va da 3 a 6. Nel caso di elevata pressione infettiva o condizioni atmosferiche particolarmente piovose, può essere utile innalzare la dose a 4 kg/ha. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Peronospora della Vite (Plasmopara viticola)
    Dose su ettaro:2-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,2-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire preventivamente alla dose indicata, ripetendo il trattamento preferibilmente ogni 7-8 giorni. applicare il prodotto fino all'inizio della fioritura (BBCH 13-61) con un numero di applicazioni che va da 1 a 3, è possibile applicare anche dopo la fioritura fino al tempo di carenza (BBCH 69-PHI) con un numero di applicazioni che va da 3 a 6. Nel caso di elevata pressione infettiva o condizioni atmosferiche particolarmente piovose, può essere utile innalzare la dose a 4 kg/ha. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Rossore parassitario della Vite (Pseudopeziza tracheiphila)
    Dose su ettaro:2-4 l/Ha
    Dose su ettolitro:0,2-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 20 gg Note: Intervenire preventivamente alla dose indicata, ripetendo il trattamento preferibilmente ogni 7-8 giorni. applicare il prodotto fino all'inizio della fioritura (BBCH 13-61) con un numero di applicazioni che va da 1 a 3, è possibile applicare anche dopo la fioritura fino al tempo di carenza (BBCH 69-PHI) con un numero di applicazioni che va da 3 a 6. Nel caso di elevata pressione infettiva o condizioni atmosferiche particolarmente piovose, può essere utile innalzare la dose a 4 kg/ha. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate.rnAl fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Pseudoperonospora cubensis)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Pseudomonas syringae pv. Lachrymans)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in serra
Parassiti
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Pseudoperonospora cubensis)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Pseudomonas syringae pv. Lachrymans)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 7 gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in pieno campo
Parassiti
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Pseudoperonospora cubensis)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Pseudomonas syringae pv. Lachrymans)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
Ambito impiego: in serra
Parassiti
  • Peronospora delle Cucurbitacee (Pseudoperonospora cubensis)
    Dose su ettaro:1,7-2,7 l/ha
    Dose su ettolitro:0,35-0,4 l/hl

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Intervenire alla dose indicata per tutto lo sviluppo della coltura [(BBCH 13-TC (dalla 3° foglia al tempo di carenza)] ad intervalli di 7 giorni. Numero di applicazioni 3-6. Dosi per ettolitro d’acqua riferite all’utilizzo con attrezzature a volume normale. Indipendentemente dai volumi d’acqua impiegati rispettare le dosi minime a ettaro indicate. Al fine di ridurre al minimo il potenziale accumulo nel suolo e l'esposizione per gli organismi non bersaglio tenendo conto al contempo delle condizioni agroclimatiche, non superare l'applicazione cumulativa di 28 kg/ha di rame nell'arco di 7 anni. SI raccomanda di rispettare il quantitativo applicato medio di 4 kg/ha di rame all'anno.
  • Maculatura angolare (Pseudomonas syringae pv. Lachrymans)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
  • Marciume molle (Pectobacterium carotovorum subsp. carotovorum, Erwinia carotovora subsp. carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Su questa avversità il prodotto svolge un'azione collaterale.
  • Marciume molle batterico delle Cactacee (Erwinia carotovora subsp carotovora)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia e marciume fogliare (Botrytis cinerea)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
  • Muffa grigia o botrite (Botrytis cinerea, Botryotinia fuckeliana - Sclerotinia fuckeliana)

    Intervallo di sicurezza: 3 gg Note: Azione collaterale.
altri agrofarmaci
chiedi più informazioni

Scopri il catalogo 2023

Scarica il catalogo

credits - Moga Studio

starchevron-down linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram