17/05/24

L’induttore di resistenza IBISCO impiegabile anche su NOCCIOLO

Una soluzione ad alto contenuto innovativo è ora disponibile su Nocciolo per il controllo dell’Oidio e il miglioramento delle produzioni grazie all’autorizzazione temporanea d’impiego.


Gowan Italia, sempre attenta alle esigenze del settore agricolo per quanto riguarda la difesa delle colture, è costantemente impegnata per mettere a disposizione degli agricoltori nuove ed interessanti soluzioni ed estendere le possibilità d’impiego di quelle già affermate, anche su colture per le quali esistono pochi prodotti autorizzati.

È il caso ad esempio del Nocciolo per il quale, dopo la recente autorizzazione eccezionale del biofungicida REMEDIER, è ora disponibile anche l’induttore di resistenza IBISCO.

Infatti, con il Decreto ministeriale del 10 maggio 2024, IBISCO ha ottenuto l'estensione temporanea d'impiego per un periodo di 120 giorni (dal 10 maggio al 6 settembre 2024) su Nocciolo per il controllo dell’Oidio, sia quello “comune” che quello “turco” (Phillactina  corylicola, Erysiphe  corylacearum).


IBISCO è il formulato elicitore anti-oidico a base di COS-OGA, un doppio induttore di resistenza, attivatore delle difese naturali della pianta, prima “sostanza attiva a basso rischio” approvata in Europa.

Distribuito in esclusiva da Gowan Italia, IBISCO è già impiegato da anni su diverse colture Orticole e su Vite, con ottimi risultati e grande soddisfazione da parte degli utilizzatori.

Il continuo lavoro di sviluppo sta portando poi alcune funzionali estensioni d’impiego, per ora temporanee in attesa di essere definitive, come questa su Nocciolo e quella su Fragola in pieno campo.

Su Nocciolo, in particolare, le prove sperimentali svolte in collaborazione con enti ufficiali e centri di saggio ne confermano l’eccellente efficacia antioidica, anche contro l’emergente Oidio “turco”, e un controllo collaterale anche di altre malattie, oltre ad un’interessante effetto fitostimolante con ottimi risultati in termini di produzione e caratteristiche qualitative.

IBISCO, con i suoi frammenti “COS” e “OGA”, riproduce le interazioni pianta-patogeno e agisce come doppio «elicitore» (attivatore) delle difese naturali della pianta. Genera infatti un doppio segnale biochimico d’allarme, molto rapido e intenso, che si diffonde nella pianta e «accende» diverse risposte fisiologiche di difesa, in modo da rendere la pianta più reattiva e pronta (minor tempo di «risposta») nel riconoscere e contrastare eventuali attacchi patogeni.


Il suo impiego non prevede un periodo di sicurezza da rispettare prima della raccolta, viste le caratteristiche della sostanza attiva, che non è tossica per l’uomo, gli animali e l’ambiente e per la quale non sono previsti limiti massimi di residuo sulle derrate alimentari.

IBISCO va impiegato in modo preventivo, con almeno 2-3 interventi fogliari ripetuti, in modo da manifestare un effetto elicitore “progressivo” sui meccanismi di auto-difesa della pianta.

Si inserisce nella gamma di soluzioni Gowan per il Nocciolo, sia all'interno delle più moderne strategia di Difesa Integrata, che anche in Agricoltura Biologica.

Scopri tutte le soluzioni per la Difesa del Nocciolo:

credits - Moga Studio

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram